lunedì 19 marzo 2012

ESTERNA I TUOI FINTI PERSONAGGI, RECITA LA TUA PARTE E FAI IL VUOTO



Carl Gustav Jung, delineanò in uno dei suoi seminari un esercizio psicologico in cui l’uomo si immaginava capace di esternare ogni sua parte, sì da poterla considerare fuor di sé, da poterle ordinare «Pensa!» o «Sorridi!»... come un regista a una pluralità di attori.

Nello stesso tempo egli cessa di essere un io che si rappresenta a se stesso, per diventare il vuoto.

Nessun commento:

Posta un commento