• domenica 26 febbraio 2012

    TRANSURFING in 4 parole = " Buddhismo ad Alto Tasso d'Ignoranza "




    Come molti altri prodotti sfornati per tappare i buchi della stupidità dell'individuo del "nuovo" millennio alla ricerca di nuovi modi per cavalcare con successo le onde della virtualità, anche il Transurfing è un classico BATI , ovvero:
    " Buddhismo ad Alto Tasso d'Ignoranza "

     

    "ignoranza" nel senso che si ignorano parecchi fattori e si prendono in considerazione solo quelli che fanno più comodo per far confluire il tutto in uno stesso mare ; mare in cui naturalmente i fanatici di questa - e molte altre pagine-  sguazzano che è na meraviglia :D

    senza soffermarmi ulteriormente - per non far salire la bile agli intrepidi commentatori che non aspettano l'ora di scrivere qualche mantra dei loro libri prefertiti e tacciarmi per la milionesima volta di essere un vampiro energetico "pendolare" in cerca di prossime vittime  [tanto so che non il loro vocabolario si ferma lì...]
    dirò solo che il BATI, come ogni altro prodotto New Age,  presenta allettanti preamboli  che gli permettono di attecchire bene nell'inconscio di quei soggetti il cui quoziente intellettivo è spesso piuttosto basso - il ché non gli permette di vedere più in là del proprio naso,
    a meno che non facciano un corso di Radiestesia che gli insegni a tenere in mano un filo con cui interpretare i movimenti del pendolo ... 

    Altra caratteristica del BATI è quella di illustrare scenografie psicologiche atte a dimostrare la validità di quel piano interpretativo... lasciando ovviamente adito ad altri portali nozionistici, in modo da non presentare alcuna contraddizione interna al sistema...





    Fin qui nulla di male, la letteratura ha sempre fatto così per generare nuovo prodotti di consumo... la peculiarità - in questo caso - sta nel fatto che chi affronta una certa lettura raramente si mette in un secondo tempo a confrontare e ad indagare seriamente testi un po' più seri e meno sempliciotti...

    Basterebbe una sbirciata a qualche testo un po' "datato" per trovare verità senza fine; ma questo richiede sforzo intellettivo che i consumatori di fast food non riescono a digerire; a loro bastano le regolette per surfare le onde della virtualità...

    D'altronde so  che non si può chiedere troppo a delle peco-fan e quindi comprendo anche le vostre perplessità ;)

    attendo i vostri soliti apprezzamenti da due soldi

    cordiali saluti 

    Nessun commento:

    Posta un commento